AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità MappaMappa del sitoProgetto SISC

Tutti gli elementi

Informazioni

“Natale di solidarietà” per anziani e diversamente abili

Solidarietà sociale

La solidarietà sarà al centro dell’attenzione dell’Amministrazione comunale di Biancavilla durante le ormai prossime festività natalizie. L’Assessorato alle Politiche Sociali ha infatti allestito un programma ricco di appuntamenti ricreativi, direttamente dedicati agli anziani e ai diversamente abili.

Si parte lunedì 27 dicembre alle ore 20,30 con uno spettacolo al Teatro “La Fenice” che vedrà come protagonisti i noti cantanti Riccardo Antonelli e Stefania Cento. Il 28 dicembre alle ore 20, sempre al Teatro “La Fenice”, sarà la volta di “Da diversamente…a magicamenteAbile”, una serata indirizzata ai diversabili, con la partecipazione dell’illusionista Salvo Testa Raptus.

Il 29 dicembre dalle ore 19,30 tradizionale appuntamento con la cena sociale a favore di 400 anziani, che avrà luogo, come sempre, in un noto ristorante della zona. La serata sarà allietata anche dall’intrattenimento musicale. I partecipanti potranno prenotarsi a partire dal 27.12.2010 fino ad esaurimento dei posti disponibili. I

l gran finale di “Natale di solidarietà” è previsto per il 7-8 gennaio 2011 con la visita guidata, con pernottamento in hotel incluso, al famoso e suggestivo presepe vivente di Custonaci, in provincia di Trapani, a cui potranno partecipare 150 anziani che avranno fatto regolare richiesta entro il 27.12.2010.

“Anche quest’anno – dichiarano il sindaco Pippo Glorioso e l’assessore alle Politiche Sociali Placido Santanocita – abbiamo voluto riservare nelle nostre manifestazioni natalizie uno spazio importante a favore di anziani e diversamente abili. La solidarietà – continuano - è, infatti, il mezzo più convincente per interpretare il senso più profondo delle feste, soprattutto se visto dalla prospettiva di un’ amministrazione comunale. Il nostro augurio – concludono Glorioso e Santanocita – è che le serate inserite in programma e la gita a Custonaci possano rendere ancora più speciali e sentite le ricorrenze natalizie per i nostri anziani e i nostri diversabili.”